Cambia una parete, cambia aspetto alla casa

November 18, 2015

Per cambiare aspetto ad una stanza, basta concentrarsi su i colori ed i materiali.

 

Spesso è possibile dare un tocco di novità agli ambienti cambiando il colore di una sola parete, valorizzando quella principale per esempio, in modo che risalti rispetto l'arredo vecchio e più costoso da sostituire.

 

 

Imbiancare non è così facile come si può pensare, servono sempre delle nozioni base: tipi di materiali, attrezzature e tecniche, come del resto ogni lavoro. Bisogna essere organizzati: preparare bene i supporti su cui si andrà a lavorare, aver ben coperto i pavimenti, i battiscopa e gli arredi, non con materiali di riciclo improvvisati, ma con materiali tecnici e di qualità. Può sembrare semplice cambiare colore alla parete, ma è più impegnativo togliere i colori da pavimento e mobilio.

 

Facciamo un rapido riassunto dei materiali più usati per gli interni:

 

-PITTURE TRASPIRANTI: sono usate per lavanderie, bagni, cucine (locali umidi i  genere)

 

-PITTURE LAVABILI: usate in ambienti asciutti, come soggiorni, camere e disimpegni.

 

-IGIENIZZANTI: sono pitture alle quali vengono aggiunti degli additivi, in maniera tale che resistano di più al proliferare di muffe e batteri.

 

-SMALTO PER INTERNI: sono a base di acqua, quindi non hanno il forte odore di quelli a solvente; la finitura può essere ludica, opaca o satinata, e sono altamente lavabili: possono sostiruire le superfici solitamente piastrellate (es. pareti della cucina).

 

-TEMPERA: è la finitura più economica da interni; ha una bassa resa estetica e durata limitata. Non è lavabile ed ha una bassa resistenza all'umidità. Attualmente viene utilizzata per ambienti di servizio e di poco valore, come ripostigli.